LO StudiO - StudiO legale RiNA

StudiO legale RiNA
"...Sei rimasto coinvolto per qualsiasi motivo
in una vicenda di giustizia penale?
...Non disperarti.
Sono pronto ad aiutarti."
Cosimo Rina.
(Avvocato in Bologna, Patrocinante in Cassazione)

Vai ai contenuti

Menu principale:


Obiettivo dello Studio e la tutela dei propri assistiti

Ci troviamo a Bologna, e siamo operativi dal 2005.
Nostro obiettivo primario di sempre è quello di preservare il diritto di difesa, riconosciuto e garantito dalla nostra Costituzione.
Chiunque:
1) Ha il diritto di avere un proprio avvocato, sia esso di ufficio o di fiducia.

2) Ha il diritto di scegliere la tesi difensiva sulla quale dibattere la propria posizione di ammissione e sostegno dell'innocenza.

3) Ha il diritto di essere assistito gratuitamente a spese dello Stato se versa in gravi difficoltà economiche.

Lo studio si rivolge a tutti coloro che sono rimasti coinvolti per qualsisi motivo in una vicenda di giustizia penale.
Tutela i propri assistiti che si ritrovano nella posizione di indagati, o vengono rinviati a giudizio in qualità di imputati, nonché, di chi purtroppo è vittima del reato, personalemte e/o suoi familiari.
Sia Maggiorenni che Minorenni.
La difesa penale viene garantita in ogni fase, stato, e grado di giudizio.
Per i clienti che versano in condizioni economiche gravi, o privi di reddito, viene fornita assistenza con gratuito patrocinio nelle seguenti materie: diritto penale, diritto minorile, diritto civile (Famiglia e Minori).

"L'avv. Rina segue personalmente tutti i processi e si avvale della collaborazione di Colleghi penalisti esperti della materia, oltre a medici legali di fiducia, e periti di parte, svolgendo, se le circostanze del caso lo richiedono, c.d. attività difensiva"

Redazione atti
  
Attività dello studio. I reati realmente trattati  in Tribunale

Penale Ordinario
Omicidio volontario, aggravato da premeditazione, crudeltà, per motivi futili. Femminicidio. Omicidio preterintenzionale. Tentato Omicidio, lesioni personali aggravate.

"I delitti contro la persona sono reati gravissimi e si rischia la reclusione, oltre alla condanna a pene detentive non indifferenti. Per essi, durante l'attesa dell'inizio del processo, si rischia altresì la custodia in carcere, o gli arresti domiciliari."

...Nota Bene!!! Si fa presente che i provvedimenti del giudice che dispongono misure cautelari estreme, o che hanno per oggetto sentenze di condanne/assoluzioni, sono assoggettate al singolo caso concreto.
Qui riportiamo un elenco a solo titolo esemplificativo dei suddetti casi da noi trattati:

"Altri reati gravi"
Atti persecutori (stalking/mobbing/bossing), violenza sessuale di gruppo, maltrattamenti in contesti familiari o di semplice convivenza, atti vessatori, abusi sessuali, violenza privata, violenza domestica.

Omicidio e lesioni stradali, con l'aggravante per guida in stato di ebrezza, con patente mai conseguita. Omissione di soccorso. Fuga del conducente.

"Droga"si rischia la reclusione e la custodia in carcere, specialmente in ordine allo spaccio"

Normativa: DPR 309/90 Art. 73 e segg.
Sostanze stupefacenti o piscotrope, leggere o pesanti, (coltivazione, produzione, fabbricazione, spaccio, detenzione illecita, uso personale).

"Evasione": si rischia la reclusione, in caso di fuga dal carcere, od in caso di arresti domiciliari, per non aver rispettato le prescrizioni disposte dal giudice.

I reati c.d. "predatori" o contro il Patrimono
Furto in abitazione, furto con strappo, rapina, estorsione, sequestro di persona a scopo di estorsione, truffa, accesso abusivo a sistema informatico.
Falsita' in scrittura privata, sostituzione di persona, insolvenza fraudolenta, frode informatica, usura, appropriazione indebita, ricettazione, riciclaggio, autoriciclaggio.

I reati contro la Pubblica Amministrazione
Violenza e resistenza a pubblico ufficiale, oltraggio a pubblico ufficiale.

I reati contro l'Autorità Giudiziaria
Minaccia, calunnia, autocalunnia, simulazione di reato, falsa testimonianza, favoreggiamento.

Le Contravvenzioni
Rifiuto di indicazioni sulla propria identita' personale, invasione di terreni e edifici, deturpamento o imbrattamento di cose altrui, molestie o disturbo alle persone, guida senza patente/mai conseguita/revocata.

Sala Ingresso
Penale Minorile
I reati commessi ai danni del Minore
Abbandono di persone minori o incapaci, Prostituzione minorile, Pornografia minorile, detenzione di materiale pornografico, sequestro di persona.
Violenza sessuale, Stupro, atti sessuali con minorenne, Adescamento di minori, violenza privata, minaccia.
Atti persecutori/stalking, incesto, violazione degli obblighi di assistenza familiare, maltrattamenti contro familiari o conviventi, sottrazione di minorenni o incapaci.

I reati commessi ad opera del Minore
Omicidio, tentato omicidio, Droga, sostanze stupefacenti e sintetiche (detenzione illecita, spaccio, produzione, coltivazione).
Atti di Bullismo: (insulti, offese, prese in giro, voce diffamatorie e false accuse, razzismo, critiche immotivate ed eccessivo controllo, piccoli furti, estorsione, minacce, violenza privata, aggressioni e/o giochi violenti, lesioni personali, esclusione dal gioco, percosse, danneggiamento di cosa altrui).

Altri reati gravi
Furto, rapina, estorsione, danneggiamento, truffa, frode informatica, usura, appropriazione indebita, ricettazione, riciclaggio, confisca, resistenza a pubblico ufficiale, rissa, percosse, lesioni personale, oltraggio, guida in stato di ebrezza.

Sala Attesa
Lo studio e le vicende giudiziali in ambito civile. La Famiglia E Minori

I rapporti tra Coniugi
Affidamento dei figli, assegnazione della casa coniugale, assegno di mantenimento, diritto di visita del genitore non collocatario.

I rapporti tra conviventi
Affido condiviso, affidamento esclusivo, assegno di mantenimento, riconoscimento e disconoscimento del figlio naturale, decadenza del genitore da potesta' genitoriale, test di paternita', adottabilità per i figli nati da genitori minorenni, mediazione familiare, messa alla prova con affidamento ai servizi sociali, amministratore di sostegno.

I rapporti tra genitori e figli
Richiamo del figlio indisciplinato, riconoscimento e disconoscimento di paternità, ordine di protezione per abusi familiari, amministrazione dei beni del minore, inadempimento degli obblighi di mantenimento, danno da disinteresse familiare.

Il Pensatore Greco
© 2005-2019 StudiO legale RINA
Tutti i diritti riservati. Partita Iva 01124810779
Via Castiglione 4 - 40124 Bologna, Italy
T. 051/231573 - F. 051/2915063
© 2005-2019 StudiO legale RINA
Tutti i diritti riservati. Partita Iva 01124810779
Torna ai contenuti | Torna al menu